RSS

Vittorio arrigoni, martire palestinese.

15 Apr

E’ stato sequestrato, probabilmente maltrattato, ed infine ammazzato Vittorio Arrigoni, un giovane volontario italo-palestinese, mentre lottava per i diritti umani e la pace, in Palestina e nel mondo.

Coraggioso, è rimasto a Gaza durante i bombardamenti dell’operazione Piombo Fuso, due anni e mezzo fa, e ha raccontato ciò che ha visto in modo indipendente e dignitoso, intervenendo senza esitare per replicare alle disumane e insultanti dichiarazioni sioniste.

E’ stato praticamente adottato dai palestinesi, che oggi piangono la sua morte, non si spiegano, si indignano e condannano fermamente il suo assasinio.

In Palestina purtroppo la morte violenta è un fatto quotidiano. Ma la gente non si rassegna, continua a lottare per la vita, per la terra e per la libertà. Vittorio Arrigoni è l’ennesima vittima; quanti altri palestinesi e filopalestinesi dovranno morire? Cosa stiamo aspettando a fermare il sionismo, l’occupazione e la colonizzazione della Palestina, gli abusi e la violenza, i rapimenti e gli arresti, le torture, l’espropriazione dell’acqua e delle terre, la prigionia e l’esilio, a cui israele costringe i palestinesi da così tanto tempo?

Protestiamo contro questo genere di assassinati. In Italia ci sono vari appuntamenti per scendere in piazza nel suo nome. Ma non basta, dobbiamo manifestare sempre, boicottare i prodotti israeliani, le sue attività sportive ed accademiche in cui il governo sionista tenta di presentarsi come governo di un Paese normale, sanzionare questi criminali e non dar loro pace fino a costringerli a smettere. Che vivano dove vogliano, però in pacifica convivenza con chiunque altro voglia vivere nello stesso posto, a prescindere dall’affiliazione religiosa, la lingua, la cultura, il colore della pelle, le opinioni politiche, i gusti sessuali etc etc.

Basta con la violenza, in ricordo di Vittorio Arrigoni, e di tutti i martiri palestinesi.

No alla guerra, no all’occupazione.

PALESTINA LIBERA

Annunci
 
2 commenti

Pubblicato da su 15 aprile 2011 in Uncategorized

 

2 risposte a “Vittorio arrigoni, martire palestinese.

  1. dallePeriferie

    15 aprile 2011 at 13:07

    NON STRUMENTALIZZATE QUEST’ASSASSINIO PER GIUSTIFICARE ALTRI ASSASSINI. La responsabilità ultima è del governo sionista che perpetua l’occupazione. I palestinesi sono nostri fratelli, violentati quotidianamente. Tra loro c’è gente buona e cattiva, come in tutti i popoli. Ma sono un popolo particolarmente ospitale, che gradiscono e accolgono a braccia aperte gli “internazionali”.
    NON GENERALIZZATE.
    I palestinesi lo amavano, qualche losco individuo l’ha ucciso.
    Viva Palestina!

     
  2. dallePeriferie

    15 aprile 2011 at 21:14

    ‎”Ognuno è ebreo di qualcuno. Oggi i palestinesi sono gli ebrei di Israele”
    Primo Levi

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: